donazioni                                     INVIA LE TUE SEGNALAZIONI                             COMMENTA SU FACEBOOK  

   

CRONACA

Servizio RSS - Db_news offerto da www.carabinieri.it
  • Violenza donne: due arresti nel Catanese
    (AGI) - Catania, 24 giu. - Manette per un uomo di 33 anni che ieri notte in piazza Marina ad Aci Trezza ha prima insultata l'ex moglie all'interno di un bar per poi trascinarla fuori, colpirla con inaudita violenza alla testa e fuggire via. Il tutto perche' lei aveva deciso di lasciarlo. La vittima, dolorante a terra ed in lacrime, ha chiesto lei stessa aiuto al 112, sebbene in piazza in quel momento fossero numerosi gli avventori dei locali presenti. I carabinieri intervenuti hanno arrestato l'aggressore nascosto nei pressi del mercato ittico. La donna che ha 31 anni e' stata accompagnata all'Ospedale Cannizzaro di Catania ed e' stata medicata per "trauma cranico non commotivo e lussazione testa omerale spalla sinistra" lesioni guaribili in 21 giorni. L'uomo dopo essere stato ammanettato e' stato rimesso in liberta' con il divieto assoluto di avvicinarsi alla vittima: sara' giudicato per direttissima. Altro caso di violenza a Santa Maria degli Ammalati, frazione di Acireale: un uomo di 44 anni e' stato arrestato per di atti persecutori nei confronti della ex di 45 anni che da tempo aveva deciso di interrompere la relazione con l'uomo malgrado lui non volesse. Nel frattempo si sono moltiplicasi i casi di persecuzione con molestie di ogni tipo.L'arrestato, in attesa di giudizio, e' stato destinato agli arresti domiciliari. (AGI) Ct1/Mzu/Sec
  • Droga: spacciava con whatsapp, arrestato dai Cc nel Reggiano
    (ANSA) - REGGIO EMILIA, 24 GIU - Un disoccupato di 34 anni, considerato il capofila per lo spaccio di eroina di una vasta rete di pusher, è stato arrestato dai carabinieri di San Polo d'Enza, nel Reggiano. L'uomo, originario di Vezzano sul Crostolo, è la settima persona arrestata nel corso delle indagini che in un anno hanno ricostruito l'attività di spaccio di varie sostanze stupefacenti nel Reggiano. Tra gli acquirenti delle dosi anche tanti giovani. Quattordici quelli segnalati come assuntori di droga, tra cui alcuni studenti minorenni. Nel complesso è stata documentata l'immissione sul mercato di circa tre chili di droga da parte degli indagati. Per contattare i clienti il 34enne utilizzava WhatsApp, ma la criptazione dei messaggi non è bastata per evitare di essere indagato e poi colpito dall'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Reggio Emilia. (ANSA).
  • Infastidito da rumore spara a gruppo ragazzini, arrestato
    (ANSA) - ROMA, 24 GIU - Infastidito dagli schiamazzi ha preso un fucile e ha esploso un colpo verso il gruppo di ragazzini, tra i 12 e i 15 anni, che giocavano in strada. E' accaduto ieri sera in via delle Case Rosse, alla periferia di Roma. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Tivoli che, raccolte diverse testimonianze, hanno individuato l'abitazione da cui è stato sparato. L'uomo, un pensionato, è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio. Il colpo, fortunatamente, non ha provocato feriti. L'arma era regolarmente detenuta come anche altri 4 fucili trovati nell'appartamento dell'arrestato. (ANSA).
  • Mafia:operazione Babylonia, sequestrati altri beni per 3 mln eur
    (AGI) - Roma, 24 giu. - Un ulteriore sequestro di denaro e beni per un valore complessivo di oltre 3 milioni di euro: ad eseguirlo sono stati i Carabinieri del Nucleo investigativo di Roma, che, dopo le perquisizioni scattate ieri nell'ambito dell'operazione 'Babylonia', hanno individuato i nascondigli in cui erano state occultate parti del 'tesoro' accumulato dai capi dei gruppi criminali al centro delle indagini. La somma sequestrata non rientra dunque tra quelle gia' individuate e sequestrate con provvedimenti di prevenzione eseguiti ieri dalla Guardia di Finanza. I Carabinieri si sono concentrati nelle attivita' di ricerca del malloppo, impedendo che gregari dell'organizzazione provvedessero a vanificarne l'individuazione e il sequestro e hanno meticolosamente passato al setaccio tutti gli angoli piu' nascosti dei noti locali interessati dall'operazione, approfondendo le verifiche e trovandoun milione e 650mila euro in contanti - denaro completamente estraneo alla contabilita' ordinaria degli esercizi commerciali riconducibili alle bande criminali - intere collezioni di gioielli e di orologi di altissimo pregio, per un valore complessivo stimato di un milione e 400mila euro. La prova del potere finanziario dei capi, promotori e organizzatori delle associazioni criminali, passava anche attraverso la sfacciata ostentazione dei grandi status symbol ai quali non sapevano resistere, nella piu' classica dinamica della loro irrefrenabile sfrontatezza. L'operazione 'Babylonia' ha portato ieri a disarticolare due distinte associazioni per delinquere finalizzate all'estorsione, usura, riciclaggio, impiego di denaro, beni o utilita' di provenienza illecita e fraudolento trasferimento di beni o valori. (AGI) Red/Oll
  • Droga: ai domiciliari 43enne nel Ragusano
    (AGI) - Ragusa, 24 giu.- Ad Acate i carabinieri della locale Stazione hanno effettuato controlli e perquisizioni, in stretta collaborazione con la Procura presso il Tribunale di Ragusa, che hanno consentito l'arresto di un 43enne sul quale pendeva un provvedimento limitativo della libertà personale che impone di scontare la pena residua di 2 anni e 10 mesi di reclusione. L'uomo è stato giudicato colpevole di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, reato commesso nel territorio acatese nel settembre 2015. Al termine delle formalità  di rito espletate presso la caserma di via Galileo Galilei, l'uomo è¨ stato sottoposto alla detenzione domiciliare presso la propria abitazione e messo a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.(AGI) Red
  • Contraffazioni: scoperti laboratori abusivi nel Napoletano
    (AGI) - Napoli, 24 giu. - Due laboratori di prodotti con griffe della moda contraffatte sono stati scoperti dai carabinieri a Napoli e in provincia. In uno c'era al lavoro un minorenne. Sequestrati piu' di mille capi con i marchi falsi delle piu' note case di moda italiane ed estere I militari dell'Arma nella zona Nord del capoluogo campano hanno arrestato un 35enne, gia' noto per contraffazione di marchi e ricettazione. Durante un blitz in un locale nella sua disponibilita' sono stati trovati 2 ricamatrici industriali in piena attivita' e 342 capi di abbigliamento, pantaloni e camicie "neutri" sui quali i macchinari stavano ricamando il marchio di due noti brand. L'altro intervento a Giugliano, dove i carabinieri hanno arrestato un 25enne gia' noto sorpreso insieme a un 16enne (denunciato) in un locale che era stato abusivamente adibito a opificio. Sono stati rinvenuti e sequestrati 736 pezzi tra capi di abbigliamento e calzature (magliette, polo, pantaloncini, costumi, ciabatte da mare e scarpe) nonche' accessori (borse e portafogli) inoltre sono stati sequestrati migliaia di adesivi e targhette dei marchi, presse a caldo per apporre le etichette con marchi contraffatti. (AGI) Red/Sec
  • Furti slot machine e cambiamonete tra Friuli e Veneto, arrestati
    (AGI) - Sacile (Pordenone), 24 giu. - Arrestati dai Carabinieri della Compagnia di Sacile (Pordenone) due albanesi - E.Z. di 31 anni e A.I. di 25 - responsabili di furti notturni a danno di esercizi commerciali della provincia di Pordenone, Venezia e Udine dove forzavano slot machine e cambiamonete asportandone il contenuto. Le indagini nei loro confronti - entrambi nullafacenti con condanne penali e pendenze giudiziarie per reati contro il patrimonio, privi di permesso di soggiorno - erano cominciate nel dicembre 2016: non si erano fermati all'alt dei Carabinieri mentre erano a bordo di un'Alfa Romeo 147 all'interno della quale furono trovati numerosi cambi d'abito, guanti da lavoro, arnesi da scasso ed un numero considerevole di monete. Dopo una serie di furti con scasso messi a segno in Friuli e Veneto sono stati arrestati presso il loro domicilio di Udine. (AGI) Ts1/Cre
   

News  

Informazioni

yara
 
   

CoolFeed Module  

   
© MY WORK