donazioni                                     INVIA LE TUE SEGNALAZIONI                             COMMENTA SU FACEBOOK  

   

CRONACA

Servizio RSS - Db_news offerto da www.carabinieri.it
  • Farmaci no ticket se comprati dal figlio, ortopedico sospeso
    (AGI) - Chieti, 24 feb. - E' stato sospeso per dieci mesi dalla professione un ortopedico, in servizio in un ospedale della provincia di Chieti, che proponeva farmaci scontati e cure mediche immediate ed esenti da ticket ai pazienti che accettavano di acquistare medicinali nella parafarmacia del figlio. La misura di interdizione, disposta dal gip del tribunale di Chieti, e' stata notificata dai carabinieri del comando provinciale, assieme ai colleghi del Nas di Pescara, a un noto medico di Ortona, 68 anni, accusato di vari reati, fra cui abuso d'ufficio. Secondo quanto emerso dalle indagini, l'ortopedico aveva indotto centinaia di pazienti ad acquistare prodotti nella parafarmacia del figlio quarantenne, denunciato per gli stessi reati contestati al padre. Gli inquirenti hanno rilevato un ingente danno economico per la Asl, che si e' tradotto in un indebito profitto per il farmacista. I dettagli dell'operazione saranno illustrati alle 11 in una conferenza stampa convocata nella caserma del comando provinciale dei carabinieri di Chieti, in via Arniense 102. (AGI) Rob
  • Aerei e hotel non pagati, chiesti due rinvii a giudizio
    (ANSA) - BOLOGNA, 23 FEB - I clienti prenotavano da loro una vacanza da sogno o semplicemente l'aereo per tornare a casa, ma poi si trovavano con hotel non pagati o biglietti di viaggio inesistenti. Compariranno il 6 aprile davanti al Gup i due titolari di un'agenzia di Bologna, la 'Franzoni Superviaggi Sas' di via D'Azeglio, dopo che il pm Beatrice Ronchi ha chiesto il rinvio a giudizio per truffa continuata, falso in scrittura privata e insolvenza fraudolenta. La vicenda emerse a fine estate 2014 e delle indagini si occuparono i carabinieri. Per la Procura i due chiedevano ai clienti importi per viaggi o biglietti aerei, salvo poi non fornire alcun servizio o utilizzarli per altro. Gli utenti, infatti, versavano all'agenzia le somme per prenotare di alberghi o ticket, ma se ne trovavano poi sprovvisti perché questi non venivano pagati da parte dei titolari, che ne traevano un ingiusto profitto. L'inchiesta è partita da tre querele di clienti truffati, ma nella richiesta di rinvio a giudizio sono 35 le persone offese. (ANSA).
  • Droga:spaccio in bar Montelupo,licenza sospesa per 15 giorni
    (ANSA) - MONTELUPO FIORENTINO (FIRENZE), 23 FEB - Dovrà rimanere chiuso per 15 giorni il bar di Samminiatello, nel comune di Montelupo Fiorentino (Firenze), dove mercoledì scorso è stato arrestato un 33enne albanese che utilizzava il locale come luogo per lo spaccio di stupefacenti. La sospensione della licenza è stata disposta dalla questura e notificata oggi. In particolare i carabinieri, anche a seguito di segnalazioni da parte dei residenti, hanno accertato che nel bar si sarebbero ritrovate negli ultimi tempi molte persone già conosciute alle forze dell'ordine. I cittadini avevano notato strani movimenti e segnalato la cosa più volte la cosa ai militari. (ANSA).
  • Tenta di sfondare a spallate vetrina negozio, arrestato
    (ANSA) - BOLOGNA, 23 FEB - Ha danneggiato a spallate la vetrina di un negozio di abbigliamento, ma il 'colpo' è fallito e poco dopo l'aspirante ladro è stato arrestato dai Carabinieri. E' successo l'altra sera, poco prima delle 21, in via Emilia Levante, alla periferia di Bologna. A tentare il furto è stato D.V., 37enne romeno, già conosciuto alle forze dell'ordine. I militari lo hanno rintracciato nei paraggi, in stato di ebbrezza, dopo che un passante che portava a spasso il cane lo aveva visto accanirsi contro la vetrina della boutique Biagetti. Prima ha tentato di sfondare a spallate la porta a vetri, che ha retto, poi è riuscito a infrangere nello stesso modo una vetrina laterale. Ha infilato le mani all'interno per cercare di rubare qualcosa, ma senza riuscirci. (ANSA).
  • Donna colpita alla testa e rapinata in centro a Verona +RPT+
    (ANSA) - VERONA, 23 FEB - Due banditi questa mattina hanno rapinato una donna a Verona in centro storico. I due uomini hanno colpito la vittima con un pugno sulla testa e si sono impossessati della sua borsa fuggendo a piedi nelle vie limitrofe. Indagini e ricerche sono in corso da parte dei Carabinieri di Verona.(ANSA).
  • Agguato a Bitonto: due feriti, uno e' un 17enne
    (AGI) - Bari, 23 feb. - Due ragazzi, un 17enne ed un 29enne, sono stati feriti in un'agguato nella tarda mattinata tra i vicoli del centro storico di Bitonto (Ba). Entrambi sono stati ricoverati a Bari, uno al Policlinico, l'altro al "San Paolo" e non sarebbero in pericolo di vita. I carabinieri stanno indagando per ricostruire quanto accaduto e identificare i responsabili. Due mesi fa a Bitonto fu uccisa da una pallottola 'vagante' una pensionata di 84 anni, durante una sparatoria tra esponenti di 'clan' rivali tra i vicoli del borgo antico.(AGI) Tib
  • Tentarono di rapinare in casa anziano, tre arresti a Buddusò
    (ANSA) - OLBIA, 23 FEB - Spacciandosi per venditori di formaggio erano entrati nella casa di un pensionato olbiese di 89 anni con l'intento di derubarlo. Tre uomini di Buddusò - di 56, 48 e 28 anni - sono stati arrestati oggi per tentato furto aggravato dai carabinieri di Padru che hanno eseguito un provvedimento della Procura di Tempio Pausania. Il furto, tentato a fine novembre 2017 a Olbia, non riuscì per l'improvviso arrivo a casa dell'anziano, del nipote della vittima che riuscì ad indicare ai carabinieri il tipo di veicolo utilizzato dai malviventi durante la fuga. Le indagini dei Carabinieri di Padru, cui hanno partecipato anche i colleghi di Olbia e Ozieri, hanno permesso di identificare tutto il gruppo che ora si trova agli arresti domiciliari. (ANSA).
   

News  

Informazioni

yara
 
   

CoolFeed Module  

   
© MY WORK