donazioni                                     INVIA LE TUE SEGNALAZIONI                             COMMENTA SU FACEBOOK  

   

Salvo BellaUno scrittore antimafia siciliano, Salvo Bella, 68 anni, ha proposto la sua candidatura al Senato a Legnano, dove vive, nelle imminenti parlamentarie del M5S.

Giornalista professionista, iscritto all’Ordine dal 1971, da redattore del quotidiano “La Sicilia” e direttore di giornali si è occupato di mafia e criminalità, svolgendo inchieste i cui esiti sono stati fatti propri dalla Commissione parlamentare antimafia. La sua storia personale e professionale è entrata nel libro di Mario Bruno “Dal nostro inviato” fra i cronisti storici di nera impegnati per decenni in Sicilia sul fronte della lotta alla criminalità e nel mirino della mafia. Fra i suoi libri “Yara, orrori e depistaggi”, sull’omicidio di Yara Gambirasio. Il giornalista-scrittore si interessa di politica giudiziaria e della sicurezza, collaborando con noti specialisti, come la criminologa Roberta Bruzzone, e partecipando a convegni come relatore.

“Dopo anni di iscrizione e sostegno al Movimento, la mia scesa in campo - dice Salvo Bella - è finalizzata a potere intanto attrarre consensi per le liste del M5S, indipendentemente dalla mia candidatura, che com'è noto sarà decisa dagli iscritti. Se andrò in parlamento darò il mio contributo per la lotta efficace alla corruzione, una giustizia più efficiente e una informazione pubblica trasparente”.

   

News  

Informazioni

yara
 
   

CoolFeed Module  

   
© MY WORK